VILLA RAIMONDI

FINO MORNASCO

Risanamento e cicli di tinteggiatura

Villa Raimondi è un luogo dove storia, arte e natura si fondono; si tratta di un complesso abitativo ben strutturato che si è trasformato nel corso degli anni in cui elementi rinascimentali convivono insieme ad architetture in stile neoclassico e a decorazioni pittoriche della scuola Lombarda.
In origine una fabbrica quattrocentesca, sul finire del XVIII viene edificata verso oriente la villa vera e propria in stile neoclassico.
A partire dal 1824 la tenuta viene arricchita con costruzioni minori come la torre degli Odescalchi i cui merli le conferiscono l’aspetto di una piccola fortificazione medievale, e la “torre dell’amore”.
Nel 2000, iniziano i lavori di restauro che hanno portato alla nascita del nuovo complesso residenziale. Il progetto di recupero conservativo di Villa Raimondi si è proposto di salvaguardare il patrimonio storico-artistico del complesso architettonico che abbraccia l’edificio e il parco.

ATTIVITÀ:

Strutture in pietra: vasconi parco, colonne ingresso e varie

Verifica di stabilità degli intonaci, scrostamento di parti ammalorate ed esecuzione dei ripristini.
Opere di pitturazione mediante una prima mano di fissativo consolidante.

Rasatura facciate

  • Lavori di restauro mediante sabbiatura: opere di pulitura delle superfici con apposito impianto di sabbiatura mediante apposito prodotto denominato GMA GARNET (abrasivo minerale totalmente naturale, chimicamente inerte e privo di qualsiasi metallo tossico, silicio e ferrite) con macchine portatili che lavorano a bassa pressione. Con questo sistema, utilizzato anche per le superfici più delicate, si riesce a non intaccare il supporto e si preparano le superfici al successivo trattamento di finitura. Applicazione di apposito prodotto idrorepellente.

Facciate

  • Opere di pitturazione mediante una prima mano di fondo consolidante, liquido a base di silicato di potassio a normativa DIN 18363 per la diluizione dei colori ai silicati
  • Opere di pitturazione mediante una prima mano con pittura per esterni a base di silicato liquido di potassio conforme alla normativa VOB/C DIN 18363
  • Opere di pitturazione mediante una seconda mano a finire con pittura per esterni a base di silicato liquido di potassio conforme alla normativa VOB/C DIN 18363

Appartamenti e uffici

  • Applicazione di uno strato di isolante inibente a base di resine emulsionate acriliche (trasparente o pigmentato)
  • Pitturazione a due riprese in tinta unica chiara con pittura emulsionata idropittura – pitture a base di resine viniliche – su superfici interne intonacate a civile o lisciate a stucco

ESIGENZA – condizioni dello stabile:

Le facciate in intonaco rustico sono danneggiate dal decorso del tempo e dall’erosione degli agenti atmosferici e dalle modifiche strutturali eseguite durante le ristrutturazioni.
I serramenti – in legno – preesistenti sono caratterizzati da vernici in fase di distacco.
Le strutture in pietra – vasconi parco, colonne ingresso ecc.. – si presentano in uno stato di degrado caratterizzato dalla presenza di macchie di vario genere.
Opere murarie interne – appartamenti – necessitano la tinteggiatura per via delle modifiche strutturali.

SOLUZIONE:

Dopo sopralluogo, visionato lo stato di fatto delle superfici sulle quali operare, è stato stabilito intervento di risanamento per alcune zone delle facciate esterne con pittura ai silicati, per le opere interne sono stati previsti cicli di tinteggiatura con idropitture e smalti all’acqua e per le opere in ferro e legno idonei cicli di verniciatura con smalti sintetici.

RICHIEDI IL TUO PREVENTIVO

Ai sensi del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali", l’utente preso atto dell’informativa ricevuta: per il trattamento riguardante finalità connesse e/o necessarie alla soddisfazione delle richieste formulate dall'utente medesimo attraverso il Sito internet o a mezzo e-mail od altro strumento di comunicazione, per il quale il consenso è obbligatorio

Menu